Destinazione scelta: Lago di Bolsena, con partenza da Roma. Tappa intermedia Lago di Vico.

di Patrizio Cacciari

E ieri è finalmente arrivata la prima uscita della stagione. Destinazione scelta: Lago di Bolsena, con partenza da Roma. Eravamo due moto, Claudio con la su Bmw R 1200 GS My 2013 (già 26 mila km, complimenti) e io con la mia Kappona. Entrambi con zavorrina al seguito. Clima buono, temperatura di 19° con qualche fastidiosa nuvoletta. Appuntamento alle ore 10.30 sulla Cassia Veientana alla prima piazzola dopo il Gra. Il mio solito quarto d’ora di ritardo e poi partenza, direzione Lago di Vico. Il primo tratto della Cassia Bis è piuttosto noioso, almeno fino a Campagnano. Siamo usciti in direzione Nepi, subito dopo Monterosi.

 

Colazione di rito in un bar lungo la strada dove abbiamo incontrato un gruppo di smanettoni. Tra il parco moto spiccava una Ducati 1199 Panigale e una Bmw S 1000 R, davvero splendide. Abbiamo ripreso il nostro itinerario passando per Ronciglione. La Cimina intorno al Lago di Vico si conferma una bellissima strada piena di curve in mezzo ai boschi. Peccato per la bassa temperatura. A metà del tragitto abbiamo incontrato un gruppo di almeno 80 moto, in maggioranza Harley Davidson! Chissà chi erano e da dove venivano. Siamo arrivati al Lago di Bolsena dopo essere passati per Montefiascone, abbiamo parcheggiato le moto per il panino di rito, divorato in relax sul prato. Anche qui  abbiamo incontrato un bel gruppone, stavolta tutte GS.

 

Ci siamo rimessi in moto dopo aver deciso di raggiungere Civitavecchia. Abbiamo impostato il navigatore che ci ha fatto passare per Tuscania e poi per Tarquinia, facendoci tagliare in due il cuore della Tuscia. La strada era molto bella, in mezzo a campi e colline. Poche curve, ma avevo bisogno di rilassarmi un po’. Siamo arrivati a Civitavecchia e abbiamo imboccato l’Aurelia in direzione Roma. Dopo qualche km ci siamo fermati per un ultimo caffè a Santa Marinella, proprio di fronte al mare e infine siamo rientrati con la A90 da Tolfa per evitare l’ultimo tratto di Aurelia, pieno di Autovelox e traffico.

 

Alla fine della giornata il computer di bordo della mia Ktm 1190 Adv segnava 248 km percorsi alla media di 74 km/h, consumi 17,6 km/l, tempo di viaggio 3:51 h. Ho testato le nuove selle PP appena comprate e direi che il risultato è stato molto soddisfacente sia per il comfort che per il fastidioso calore, attenuato di parecchio. Sensazioni positive confermare anche dalla mia zavorrina.

 

Bene, non resta che aspettare la prossima domenica sperando in una nuova giornata di sole.