Amo il bar Sassacci. Dalla prima volta che ci sono stato. I motociclisti del centro Italia sanno di cosa sto parlando – o meglio – di quale posto sto parlando. Via Flaminia, altezza di Civita
Leggi tutto

di admin

Amo il bar Sassacci. Dalla prima volta che ci sono stato. I motociclisti del centro Italia sanno di cosa sto parlando – o meglio – di quale posto sto parlando. Via Flaminia, altezza di Civita Castellana, un punto di ritrovo chiave per tutti i centauri. Io l’ho scoperto sempre grazie a Claudio, il mio amico giessista. La tappa per un caffè o un cappuccino è d’obbligo quando la domenica si esce per la gita. Si trova a circa una 50ina di km da Roma. Nel grande parcheggio antistante si possono ammirare moto di ogni tipo, tantissime le supersportive degli smanettoni in tuta di pelle, attrezzatissimi con le loro targhe sporche e i guanti professionali. Dei pazzi veri, li adoro. Ora che ci penso è un po’ che non ci capito al bar Sassacci, l’ultima volta poco prima dell’estate. E’ un vero paradiso per i motociclisti. Ci si ferma a chiacchierare (di moto), a fare colazione, a decidere per quale itinerario proseguire. Io di solito vado avanti per Narni, ma tanti scelgono la Cassia oppure deviano verso la Sabina. Se passate da quelle parti fateci un salto, non ve ne pentirete. Sotto al portico avrete a disposizione anche carta assorbente e sgrassatore per la pulizia delle vostre visiere. Lamps!